Al termine di una assemblea partecipata è stato nominato, giovedì 14 novembre, il nuovo Coordinamento della Consulta delle Associazioni non profit, l’organismo di governance del terzo settore istituito dalla nuova Legge (75/2016). Considerato che per Stefano Ciacci, Augusto Ciavatta, Barbara Andreini e Barbara Bernardi si tratta di una riconferma, nuovi membri del Coordinamento della Consulta sono Cristina Righi, Claire Chiaruzzi e Loretta Cavalli, resteranno in carica per tre anni. Per tutti è l’inizio di una nuova avventura, con responsabilità accresciute dall’elevato livello di autonomia, e a capitanare l’impresa sarà Barbara Andreini, nuovo Presidente della Consulta. L’impegno del prossimo Coordinamento sarà quello di ascoltare tutte le associazioni all’interno della Consulta, per cercare di fare proposte operative per rendere la vita alle associazioni più agevole possibile senza troppi cavilli burocratici. Il terzo settore a San Marino può offrire davvero molte opportunità a tutti, a partire dalla possibilità di misurarsi come cittadini e di cimentarsi in azioni soggettive e collettive che mettono in gioco creatività e capacità personali. Le associazioni culturali in Repubblica offrono numerose e qualificate occasioni di formazione, di incontro e di confronto, di scambio e di operatività. Fare una esperienza associativa abilita al rispetto delle persone, alla convivenza comune, al rispetto delle regole condivise, alla partecipazione e alla democraticità, così come all’assunzione di responsabilità personali. Proprio per questo il Coordinamento ha l’obiettivo di portare alle istituzioni le istanze che perverranno nelle assemblee. Il nuovo Coordinamento cercherà di farsi portavoce di tutte le associazioni presenti in Repubblica.